IL QUESITO:

  • 25
  • Giu

Jobs act: il contratto a tutele crescenti in sintesi

Il Jobs Act ha introdotto il c.d. contratto di lavoro a tutele crescenti. Si tratta di una nuova disciplina, valida per chi é stato assunto dopo il 7 marzo 2015 (data di entrata in vigore della L.183/2014) che ha per oggetto le tutele nell’ambito dei licenziamenti illegittimi. Nel casi di licenziamento, al lavoratore con contratto di lavoro a tempo indeterminato spettano 2 mensilità per ogni anno di attività (con un minimo di 4 ed un massimo di 24 mensilità). In questo caso, inoltre, lo Stato riconoscerà al neo-disoccupato l’indennità di disoccupazione Naspi. Segue


  • 29
  • Mag

GIURISPRUDENZA:

Cassazione: Peculato d'uso: elementi differenziali rispetto alla fattispecie ordinaria di peculato


  • 29
  • Mag

GIURISPRUDENZA:

Cassazione: Lo tradisce e va via di casa: separazione comunque non addebitabile alla moglie


  • 02
  • Mag

GIURISPRUDENZA:

Cassazione: Separazione personale, paga l'Imu l'assegnatario della casa familiare


BLOG:

  • 15
  • Lug

Siamo un paese dalla memoria corta, di Antonio Dostuni

In Italia vivono oggi 5.144.440 stranieri pari all''8,5% della popolazione residente. La comunità straniera più numerosa è quella proveniente dalla Romania con il 23,1% di tutti gli stranieri presenti sul territorio, seguita dall'Albania (8,6%) e dal Marocco (8,1%). Agli inizi degli anni Sessanta gli stranieri residenti in Svizzera erano 734 mila, pari al 13,4% della popolazione, di cui 474 mila erano italiani. Nessuno, o pochi, conoscevano le condizioni di emarginazione vissute dai nostri connazionali. Per molti svizzeri, gli italiani erano rumorosi, indolenti e poco inclini al lavoro. Da qui la nascita di un partito xenofobo e anti-italiano.


  • 10
  • Lug

CURIOSITÀ:

Le cifre dello spopolamento nel Mezzogiorno


  • 13
  • Giu

CURIOSITÀ:

L'uso del contante in Italia: i dati ufficiali del Mef


  • 16
  • Apr

CURIOSITÀ:

Contratto di governo e "Koalitionsvertrag" (contratto di coalizione)





Studio Legale Associato | P.IVA 03554410138

Privacy Policy