LE CURIOSITA'

Questa sezione del sito è dedicata ad ogni genere di curiosità, da intendersi nell'accezione più ampia ed eclettica del termine: fatti di cronaca, aneddoti, proposte, suggerimenti, leggi e sentenze che meritano di essere segnalate per la peculiarità della materia o dell'aproccio interpretativo adottato dal legislatore e dai giudici. Se avete qualche curiosità da segnalarci, potete farlo inviandola per e.mail al seguente indirizzo: avv.dostuni@studiodostuni.it . Grazie

  • 30
  • Mag

Che cosa si intende per trasformismo

E' una pratica politica che indica storicamente il passaggio dai tradizionali schieramenti partititci di Destra e di Sinistra, a nuove maggioranze parlamentari miste. Il "creatore" del trasformismo fu Antonio Depretis, nove volte Presidente del Consiglio italiano tra il 1876 e il 1887. Segue


  • 30
  • Mag

La Superga che ingoiò la nazionale italiana di nuoto

Alle ore 18.49 del 28 gennaio 1966 esplose sul villaggio di Sthur il Corvair che trasportava la nazionale italiana di nuoto al meeting di Brema. Non ci furono superstiti. 47 morti complessivi, compresa l'intera spedizione azzurra che avrebbe partecipato al meeting in vista dei Giochi del Messico del 1968. Il nostro tributo a quei giovani campioni il cui volto, come disse Pasolini, "dimostravano un completo, totale abbandono alla vita". SEGUE


  • 10
  • Apr

Lettera di Abramo Lincoln all'insegnante di suo figlio (1830)

Un testo che tutti gli insegnanti dovrebbero tenere bene a mente..


  • 07
  • Mar

Moneta: che cosa significano M1, M2, M3

M1 rappresenta l'indicatore della quantità di moneta che comprende il circolante e i depositi bancari in conto corrente. SEGUE

 

 

 

 


  • 07
  • Mar

Le origini della locuzione "C'è del marcio in Danimarca"

"Something is rotten in the state of Denmark". Si tratta della celebre frase pronunciata da Marcellus, ufficiale danese, nell'Amleto di William Shakespeare (Atto I, scena IV), durante la prima apparizione dello spettro. La frase viene oggi utilizzata per dire che in un determinato contesto esistono congiure e discordie interne. 


  • 07
  • Mar

Che cosa significa "metus hostilis"

Il concetto di "metus hostilis", cioè di paura del nemico come elemento di coesione "nazionale", è presente nel dibattito politico di Roma fin dalla prima metà del II secolo a.C. Frutto del pensiero filosofico greco (metus hostilis è la traduzione di éxothen phobos), tale concetto si diffonde infatti a Roma in seguito all'espansione a Oriente. SEGUE

 

 


  • 01
  • Mar

La "società liquida" secondo Zygmunt Bauman

Il concetto, ormai abusato, di "società liquida", va attribuito al sociologo polacco Zygmunt Bauman. L'interpretazione più efficace di società liquida è stata fornita da Umberto Eco. Eccola. “Con la crisi del concetto di comunità emerge un individualismo sfrenato, dove nessuno è più compagno di strada ma, antagonista di ciascuno, da cui guardarsi. SEGUE


  • 24
  • Gen

La teoria del "trickle down"

Secondo la teoria del "trickle down" (o teoria della goccia), lo sviluppo economico di un paese non dipende dalle politiche redistributive ma dai vantaggi fiscali elargiti ai ceti più abbienti che, in modo graduale, si traducono in benefici per l'intera collettività. Grazie ai benefici fiscali concessi alle classi più elevate, secondo questa teoria si determinerebbe nel sistema quello che, in italiano, si definisce "effetto sgocciolamento dall'alto verso il basso". 


  • 17
  • Gen

La designazione dell'amministratore di sostegno può avvenire tramite atto notarile

Dal 1° gennaio 2018 risulta operativo il Registro pubblico sussidiario per gli atti di designazione degli amministratori di sostegno (A.D.S.) stipulati dai notai con atto pubblico informatico o scrittura privata autenticata i quali verranno inseriti in un registro digitale dedicato. SEGUE


  • 15
  • Dic

Chi sono i Neet

Con l'espressione NEET (acronimo di "not (engaged) in education, employment or training", si intende identificare un nuovo soggetto sociale che, a causa della crisi economica dell'ultimo decennio, si caratterizza per il rifiuto ad impegnarsi sia nello studio, sia nella ricerca di un lavoro o di un qualsivoglia percorso di formazione. SEGUE