LE CURIOSITA'

Questa sezione del sito è dedicata ad ogni genere di curiosità, da intendersi nell'accezione più ampia ed eclettica del termine: fatti di cronaca, aneddoti, proposte, suggerimenti, leggi e sentenze che meritano di essere segnalate per la peculiarità della materia o dell'aproccio interpretativo adottato dal legislatore e dai giudici. Se avete qualche curiosità da segnalarci, potete farlo inviandola per e.mail al seguente indirizzo: avv.dostuni@studiodostuni.it . Grazie

  • 19
  • Set

Che cosa sono i Bond high yield

I “bond high yield” sono obbligazioni ad alto rischio che, per tali ragioni, hanno carattere speculativo. Per la loro struttura, tali bond hanno un rating pari o inferiore a BB+ che attraggono l'interesse dei risparmiatori che hanno una certa propensione al rischio, al contrario delle obbligazioni ordinarie che, per la loro caratteristica di basso rischio, rientrano nella categoria degli “investment grade”.


  • 19
  • Set

Che cos'é la "batracomiomachia"

Il termine “batracomiomachìa” deriva dal greco βατραχομυομαχία, comp. di βάτραχος «rana», μῦς μυός«topo» e -μαχία «-machia», lotta delle rane e dei topi. Si tratta del titolo di un poema che viene attribuito ad Omero che ritrae, con toni epicamente giocosi, la battaglia delle rane e dei topi che si conclude con lo sterminio ad opera dei granchi. In senso figurato, questo termine designa una disputa futile, condotta per motivi ridicoli e del tutto irrilevanti. 


  • 18
  • Set

Le origini del termine "economia"

Il termine "economia politica" deriva da tre parole greche: oikos (casa), nomos (norme, regole) e polis (comunità, Stato). Dall'etimo, pertanto, é possibile arguire che per "economia" si intendono le buone pratiche (nomos) di governo dei conti di una famiglia (oikos). SEGUE


  • 23
  • Lug

1) Le forme antiche di divinazione

Una delle forme antiche di divinazione era l'amnoscopia. Dal greco "amnòs", agnello. Consisteva nell'osservare le viscere di un agnello per ricavarne indizi sul futuro. Era diffusa in Mesopotamia e nell'antica Grecia. SEGUE


  • 23
  • Lug

2) Tre forme di divinazione praticate ancora oggi

La lettura dei fondi di caffè, in Occidente, risale ad un trattato del Seicento scritto dal fiorentino Tomaso Tamponelli. Il caffè, macinato e bollito, si lascia raffreddare in una tazza. Si beve senza agitare e poi si rovescia su un piatto facendo ruotare la tazza più volte. SEGUE


  • 23
  • Lug

Il numero di avvocati a Roma pari a quello dell'intera Francia

Tra il 1995 e il 2017 il numero degli associati all'Ordine degli avvocati è aumentato del 192% salendo da 80.000 a 243.000 professionisti. La proporzione è di quattro legali ogni 1.000 abitanti, contro uno solo del 1990. Tuttavia, secondo i dati della Cassa forense, il ritmo di crescita si sta riducendo: tra il 2016 e il 2017 è stato dello 0,4% contro un ben più consistente 1,9% tra il 2015 e il 2016. In questo ambito, particolarmente consistente è il balzo dell'avvocatura femminile, cresciuta di sei volte rispetto al 1995: oggi le avvocatesse costituiscono il 47,8% degli iscritti all'Ordine contro il 25% del 1995. (Italia Oggi]


  • 12
  • Lug

Charlie Chaplin e la storia dell'asino

C'era una volta una coppia con un figlio di 12 anni e un asino. Decisero di viaggiare, di lavorare e di conoscere il mondo. Così partirono tutti e tre con il loro asino. Arrivati nel primo paese, la gente commentava: "guardate quel ragazzo quanto è maleducato...lui sull'asino e i poveri genitori, già anziani, che lo tirano". SEGUE


  • 12
  • Lug

Gli "shibbolet", espressioni impronunciabili per smascherare lo straniero

Sono parole usate sin dai tempi della Bibbia per smascherare i nemici grazie ai difetti di pronuncia. Molti episodi ci ricordano l'importanza della giusta pronuncia. Anzi, gli shibbolet (shibboleth o scibbolet), come sono chiamate le parole che, per la loro difficoltà di suono e di pronuncia, sono usate per distinguere gli appartenenti a una comunità, sono sempre esistiti. Ed esistono ancora oggi. Eccone alcune esempi. SEGUE


  • 12
  • Lug

Perchè si dice "fare il portoghese"

Fare il portoghese significa non pagare il biglietto d'ingresso ove sarebbe previsto, come ad esempio a teatro, in uno stadio e simili. Pare che il detto alluda a un episodio avvenuto a Roma nel 1700, quando l'ambasciata del Portogallo organizzò al teatro Argentina un fastoso ricevimento al quale avevano libero accesso i cittadini Portoghesi: il risultato fu che tutti gli intervenuti si qualificarono come Portoghesi. SEGUE

 

 

 


  • 30
  • Mag

Unità d'Italia e Chiesa cattolica: che cosa sono le "leggi eversive"

Con la proclamazione del Regno d'Italia nel 1861 fu attuata una politica punitiva nei confronti della Chiesa con il varo delle cosiddette "leggi eversive". Segue