LE CURIOSITA' - Il vero Quadrato Magico: Sator Arepo Tenet Opera Rotas

· Pubblicato il: 08/07/2016

Il Quadrato Magico per eccellenza resta la formula "SATOR AREPO TENET OPERA ROTAS" che è un palindromo composto da cinque parole di cinque lettere che possono essere lette indifferentemente nelle quattro direzioni dei lati del quadrato stesso. Segue

---------------------

Il Quadrato Magico per eccellenza resta la formula "SATOR AREPO TENET OPERA ROTAS" che è un palindromo composto da cinque parole di cinque lettere che possono essere lette indifferentemente nelle quattro direzioni dei lati del quadrato stesso

 

S     A     T     O     R

 

A     R     E     P     O

 

T     E     N     E      T

 

O    P     E     R      A

 

R    O     T     A     S 

 

Il Quadrato Magico per eccellenza resta la formula "SATOR AREPO TENET OPERA ROTAS" che è un palindromo composto da cinque parole di cinque lettere che possono essere lette indifferentemente nelle quattro direzioni dei lati del quadrato stesso. Questa formula era diffusa nelle località dell'Impero Romano e si racconta che sia stata rinvenuta cinque volte in Mesopotamia nel 1937. Il Quadrato Magico ha sempre costituito oggetto di affascinanti ricostruzioni e interpretazioni di cui è possibile trovare spunti, altrettanto interessanti, in vari siti Internet. Immancabile, come sempre, chi ritiene i Templari i possibili autori della diffusione del misterioso sigillo. In ogni caso, si tratta di una formula che è possibile verificare in un numero sorprendentemente vasto di reperti archeologici, sparsi un pò ovunque in Europa. A volte le cinque parole si trovano disposte in forma radiale come a Sermoneta (Latina), oppure in forma circolare come nella Collegiata di Sant'Orso di Aosta. Ma l'esempio più antico e più celebre è quello rinvenuto negli scavi di Pompei, inciso nelle scanalature di una colonna della Grande Palestra. A partire da questo ritrovamento, il quadrato viene anche detto "latercolo pompeiano".

 

L'ENIGMA DEL SIGNIFICATO.

 

Difficile stabilire il significato letterale della frase dato che il termine AREPO non è strettamente latino. Talune ipotesi semantiche inducono a credere che possa significare "carro" ma tale congettura non aiuta ad approdare ad una traduzione attendibile (molto improbabile "Il seminatore, col suo carro, tiene con cura le ruote").