DIRITTO - Giurisprudenza

  • 12
  • Dic

Cassazione: Opposizione agli atti esecutivi nel caso di contestazione sulla esatta determinazione della somma dovuta

In sede di conversione di pignoramenteo, contro l’ordinanza di determinazione della somma dovuta, può essere promossa l'opposizione agli atti esecutivi con la quale possono essere eccepite sia contestazioni concernenti l’inosservanza formale dei criteri di determinazione, sia contestazioni aventi ad oggetto l’esatto ammontare del credito azionato.  (Corte di Cassazione, sentenza n. 27542/13) 

  • 12
  • Dic

Cassazione: Un animale sulla strada costituisce un evento imprevedibile, quindi niente risarcimento

Non spetta alcun risarcimento all'automobilista che che incorra in un sinistro stradale a causa della presenza improvvisa di una volpe sulla carreggiata. La mancanza di precedenti nel tratto di strada in questione induce a ritenere l'evento del tutto "imprevedibile". (Corte di Cassazione, ordinanza n. 27801/13)

  • 11
  • Dic

Cassazione: La garanzia dell'appaltatore ha per oggetto qualunque vizio (intonaco compreso) idoneo a ridurre il valore del bene

La garanzia dell'appaltatore prevista dall'art. 1669 c.c. ha per oggetto qualunque vizio che attesti la lacunosa esecuzione dell’opera e che sia tale da ridurre il valore del bene o da limitarne il godimento. (Corte di Cassazione, sentenza n. 27433/13) 

  • 10
  • Dic

Cassazione: Non c'è retribuzione se gli impianti dell'azienda sono sotto sequestro

Il sequesttro degli impianti si configura come un'ipotesi di oggettiva impossibilità sopravvenuta a ricevere la prestazione per cui il lavoratore non può pretendere di offrire la propria prestazione e quindi di avere la retribuzione. (Corte di Cassazione, sentenza n. 26953/13) 

  • 10
  • Dic

Cassazione: Falso ideologico del medico sostituto che firma il ricettario del titolare

Commette il reato di "falso ideologico commesso dal pubblico ufficiale in atti pubblici", ai sensi dell'art. 479 c.p., il medico che, in sostituzione del titolare convenzionato Asl, utilizza il ricettario di quest'ultimo apponendo una sigla illeggibile e il timbro del titolare, dando vita a prescrizioni mediche sulla base di visite non effettuate dal medico sostituito. (Corte di Cassazione, sentenza n. 48803/13)

  • 10
  • Dic

Cassazione: Cancelliere perseguibile penalmente se rivela notizie riservate

Commette i reati di peculato e di rivelazione di segreti d’ufficio il cancelliere che rivela notizie riservate trattandosi di una palese violazione della legalità, dell’imparzialità e del buon andamento della pubblica amministrazione (Corte di Cassazione, sentenza n. 49133/13). 

  • 21
  • Nov

Cassazione: Addebito della separazione a carico della moglie colpevole di "shopping compulsivo"

Lo «shopping compulsivo» della moglie si configura come una forma di "violazione dei doveri matrimoniali» ex art. 143 c.c." (Corte di Cassazione, sentenza n. 25843/13) 

  • 21
  • Nov

Cassazione: Niente più assegno divorzile alla ex moglie che convive con un altro uomo

La convivenza "more uxorio" con un altro uomo fa venir meno il presupposto per la riconoscibilità dell'assegno divorzile. (Corte di Cassazione, sentenza n. 25845/13) 

  • 12
  • Nov

Cassazione: E'legittimo il supporto di investigatori privati per constatare la condotta illecita del dipendente che si appropria indebitamente di danaro

I controlli approntati dal datore di lavoro con il supporto di un'agenzia investigativa sono da ritenersi legittimi nel caso in cui, fingendosi normali clienti, gli investigatori verifichino la condotta illecita dei lavoratori senza offendere la dignità dei medesimi. (Corte di Cassazione, sentenza n. 24580/13) 

  • 07
  • Nov

Cassazione: Licenziata la cassiera che usa gli acquisti dei clienti per collezionare punti

La cassiera che utilizza la propria carta fedeltà del supermercato approfittando degli acquisti dei clienti, oltre ad essere rilevante sotto il profilo disciplinare in quanto espressamente vietata dal regolamento interno, risulta essere grave sotto il profilo della lesione della lesione del vincolo fiduciario. (Corte di Cassazione, sentenza n. 24588/13)