LE CURIOSITA' - Che cos'è la distrazione delle spese legali

· Pubblicato il: 10/04/2019

Si definisce antistatario l'avvocato che dichiara di aver assistito il proprio cliente senza aver riscosso gli onorari e anticipando le spese del giudizio. Per tali ragioni, l'avvocato può chiedere che, in caso di esito positivo della causa, il giudice condanni la controparte a pagare le spese legali direttamente a suo favore.

 

----------------------

Si definisce antistatario l'avvocato che dichiara di aver assistito il proprio cliente senza aver riscosso gli onorari e anticipando le spese del giudizio. Per tali ragioni, l'avvocato può chiedere che, in caso di esito positivo della causa, il giudice condanni la controparte a pagare le spese legali direttamente a suo favore. La norma di riferimento è l'art. 93 del c.p.c. che statuisce:  

"Il difensore con procura può chiedere che il giudice, nella stessa sentenza in cui condanna alle spese, distragga in favore suo e degli altri difensori gli onorari non riscossi e le spese che dichiara di avere anticipate.

Finché il difensore non abbia conseguito il rimborso che gli è stato attribuito, la parte può chiedere al giudice, con le forme stabilite per la correzione delle sentenze, la revoca del provvedimento, qualora dimostri di aver soddisfatto il credito del difensore per gli onorari e le spese.