LE CURIOSITA' - Che cosa significa "Whatever it takes"

· Pubblicato il: 06/07/2020

Letteralmente significa “costi quel che costi”. Si tratta della celebre espressione pronunciata da Mario Draghi, all'epoca presidente della Bce, il 26 luglio 2012, in occasione della Conferenza di Londra. La forte ascesa dello spread in molti paesi dell'Unione europea, convinse Draghi sulla necessità di una svolta nella politica monetaria europea. Quel giorno, Mario Draghi salì sul palco pronunciò questa divenuta storica: “Entro il mio mandato la Bce preserverà l’euro, costi quel che costi. E, credetemi, sarà abbastanza”. SEGUE

-----------------

Letteralmente significa “costi quel che costi”. Si tratta della celebre espressione pronunciata da Mario Draghi, all'epoca presidente della Bce, il 26 luglio 2012, in occasione della Conferenza di Londra. La forte ascesa dello spread in molti paesi dell'Unione europea, convinse Draghi sulla necessità di una svolta nella politica monetaria europea. Quel giorno, Mario Draghi salì sul palco e pronunciò questa divenuta storica: “Entro il mio mandato la Bce preserverà l’euro, costi quel che costi. E, credetemi, sarà abbastanza”. 

L'opera di salvataggio dell'euro si fondò, innanzitutto, sul “quantitative easing” (sigla “QE”, cioè, “allentamento quantitativo") che consistette in una massiccia operazione di iniezione di liquidità da parte delle banche centrali, mediante l’acquisto sul mercato di azioni, obbligazioni e titoli di Stato.  Questa operazione consentì di ridurre lo spread in numerosi Paesi, mantenere bassi i tassi di interesse e finanziare politiche di investimento. Grazie a questa politica monetaria espansiva, l'euro potè superare un grave momento di crisi sui meercati che rischiava di mettere a repentaglio la costruzione comunitaria.