DIRITTO - Giurisprudenza - Cassazione: Espulsione dello straniero avente un figlio minore in Italia: deve essere valutata l'effettività del vincolo familiare

· Pubblicato il: 23/06/2020

In tema di espulsione del cittadino straniero, il D.Lgs. n. 286 del 1998, art. 13, comma 2 bis, si applica anche al cittadino straniero che abbia legami familiari nel nostro Paese, ancorché non nella posizione di richiedente formalmente il ricongiungimento familiare. Tuttavia, in caso di mancato esercizio del diritto al ricongiungimento familiare, i legami dello straniero nel territorio dello Stato devono essere soggettivamente qualificati ed effettivi. Il giudice di merito è tenuto a darne conto adeguatamente, sulla base dell’esame dei vari elementi dedotti a sostegno della relazione affettiva. (Corte di Cassazione, sez. III Civile, ordinanza n. 11955/20; depositata il 19 giugno)