DIRITTO - Giurisprudenza - Cassazione: Falso in atto pubblico se la data sulla cartella clinica é stata alterata

· Pubblicato il: 13/12/2018

La cartella clinica di un paziente costituisce un atto pubblico, attestante il decorso della malattia. Ogni alterazione di tale documento integra il reato di falso in atto pubblico. L'elemento soggettivo dell'illecito è il dolo generico, ovvero la consapevolezza dell'immutatio veri. Il dolo generico deve essere dimostrato attraverso svariati indicatori. (Corte di Cassazione, sez. V Penale, sentenza n. 55385/18; depositata l'11 dicembre)