BLOG


  • 21
  • Lug

Paura e Democrazia...in Brianza, di Francesco Carlo Rizzi

Una risposta all'articolo di Redaelli, “Paura e democrazia”, da parte di Francesco Carlo Rizzi, fondatore e direttore del periodico erbese IL DIECI. Uno spaccato della società brianzola per capire il tema della sicurezza e della paura del cittadino.


  • 17
  • Lug

Paura e Democrazia, di Silvano Redaelli

Le contraddizioni della democrazia: si può governare alimentando le speranze dei cittadini ma si può anche governare giocando sulle loro paure. Il Cavaliere lo ha fatto in entrambi i modi.


  • 09
  • Lug

Rom e censimento etnico, di Antonio Dostuni

Una riflessione sulle misure riguardanti la schedatura dei bambini rom. Nella storia il tema delle sicurezza è stato spesso utilizzato per alimentare le paure dei cittadini al fine di varare leggi liberticide e autoritarie. Democrazia e politiche securitarie non sono compatibili.


  • 03
  • Lug

Tramonto delle ideologie, di Antonio Dostuni

Il capitalismo, da sistema economico, si è trasfomato in sistema di valori, in una nuova ideologia dall'enorme potere uniformante. Homo ludens e Homo consumens rappresentano l'approdo finale dell'evoluzione della specie umana?


  • 03
  • Lug

Povertà e capitalismo, di Antonio Dostuni

Le paure dell'Occidente si stanno traducendo nell'adozione di misure penali sempre più stringenti. Ritorna imperioso il monito dell'economista Marshall: "Se un ricco signore illumina soltanto la propria via, gli altri che vivono al buio si recheranno a curiosare". Il buio dei paesi poveri e la luce del ricco Occidente.


  • 03
  • Lug

Crisi della politica, di Antonio Dostuni

Si tratta del solito leit-motiv: In Italia, ogni volta che circolano poche idee, c’è sempre qualcuno che tira in ballo il sempiterno vuoto della politica.


  • 30
  • Giu

La fine della scuola, di Antonio Dostuni

Alla fine dell'anno scolastico giunge, puntuale come i monsoni, il dibattito sulla scuola italiana. Alunni e professori protagonisti di un sistema scolastico sempre più vituperato e sempre più colpito dalla scure dei tagli finanziari. Cambiano i governi del paese ma la scuola resta sempre più sola e negletta, al di là dei soliti, scontatissimi proclami.